Codice Antimafia

Calcestruzzi ha adottato il "Codice  Antimafia" per la governance aziendale, alla cui redazione hanno collaborato Pier Luigi Vigna (già magistrato; dal 1997 al 2005 ha ricoperto l’incarico di Procuratore Nazionale Antimafia), Giovanni Fiandaca (professore ordinario di Diritto penale presso l’Università degli Studi di Palermo) e Donato Masciandaro (professore ordinario di Economia Politica e titolare della Cattedra di Economia della Regolamentazione Finanziaria presso l’Università Bocconi di Milano).

Il Codice Antimafia fornisce una serie di regole ed indicazioni per prevenire i rischi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle aziende operanti nelle aree a rischio del nostro Paese. Calcestruzzi ha avviato la predisposizione del documento nel dicembre del 2007, "a supporto della complessa attività di rielaborazione e consolidamento delle regole di governo aziendale, ma anche per ribadire senza riserve una linea di rifiuto di qualsivoglia compiacenza con fenomeni di criminalità organizzata".